Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Epatite C
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

2° talk: Passato, presente e futuro dell’epatite C

Negli ultimi anni, grazie alle epocali conquiste della ricerca, l’epatite C è divenuta una patologia completamente curabile, tanto da spingere l’OMS a definire una linea strategica mirata alla sua eliminazione. In questo documento, oltre a definire i target da raggiungere entro il 2030 in termini di trattamento e cura dei pazienti affetti da HCV, ha stabilito target per l’individuazione delle infezioni sommerse, incoraggiando i paesi a mettere in atto azioni efficaci per promuovere lo screening. Nonostante nel nostro Paese siano stati raggiunti importantissimi risultati nella lotta contro l’epatite C, con oltre 250mila trattamenti avviati e l’istituzione di un fondo dedicato per lo screening nella popolazione generale e tra TD e detenuti, restano ancora importanti temi che meritano di essere approfonditi, come quelli relativi alla terapia in relazione all’età, il monitoraggio post trattamento, o ancora le terapie in età pediatrica.

Al secondo talk di lunedì 27 Novembre 2023 abbiamo avuto con noi il Prof. Stefano Fagiuoli, Gastroenterologo che lavora presso la Gastroenterologia del Dipartimento di Medicina dell’Università degli studi di Milano Bicocca e USC Gastroenterologia, Epatologia Trapiantologia, ASST Papa Giovanni XXIII, Bergamo, di cui è Direttore.

Argomento
Epatite C

Descrizione
In questo incontro, abbiamo affrontato assieme al Prof. Stefano Fagiuoli i seguenti temi:

HCV

  • terapie nella popolazione anziana
  • terapie nella popolazione con cirrosi
  • HCC e terapia dell’epatite C
  • Monitoraggio post terapia
  • Terapie in età pediatrica


Se vuoi dialogare con altri pazienti, iscriviti al gruppo facebook dedicato all’epatite C:

https://www.facebook.com/groups/AssociazioneEpaC





Questo progetto è stato realizzato grazie al contributo non condizionante di Gilead Sciences





Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione