Portale Epatite e malattie del fegato
Sito Epatite C
Sito Epatite B
Sito Steatosi
Sito Cirrosi
Sito Tumori
Sito Trapianti
Nuovi Farmaci
Malattie autoimmuni

Coronavirus, l'ultima truffa: una ricetta miracolosa a base di integratori, denunciata coppia

Operazione della Finanza: sequestrati oltre 170 mila prodotti

Una ricetta medica miracolosa a base di integratori che promettevano fosse in grado di curare il coronavirus e tanti erano gli acquirenti anche in Piemonte per un giro di oltre 3 milioni di euro. Era quanto pubblicizzava una coppia, marito e moglie di 70 e 60 anni, amministratori di una società di Peschiera Borromeo, nel Milanese, denunciati dalla guardia di finanza di Torino per frode in commercio.

I due erano già stati arrestati per esercizio abusivo della professione medica e somministrazione di farmaci guasti o imperfetti, e ci erano ricascati per approfittare dell’emergenza sanitaria in corso. Pubblicizzavano il “protocollo medico” su un sito, www.citozeatec.it spiegando che gli integratori se uniti ad altre terapie garantivano protezione da Covid-19, e avevano trovato tanti acquirenti pronti a provare la ricetta. Attraverso i social, invece, invitavano a condividere i consigli “medico-terapeutici” dell’uomo che però medico non lo è.

Sono più di 170mila i prodotti tra parafarmaceutici e integratori sequestrati dai baschi verdi del Gruppo Torino che hanno portato avanti le indagini, coordinati dalla Procura della Repubblica di Milano, da Tiziana Siciliano coordinatrice del VI Dipartimento “Tutela della salute, dell'ambiente e del lavoro” e da Mauro Clerici. Parte di questi era destinato al mercato Europeo, nell’indagini si è risaliti a clienti in Francia, Austria, Germania e Svizzera. I finanzieri poi hanno accertato che oltre al coronavirus I due promettevano cure anche per altre patologie importanti, sempre con sistemi simili. Siti e profili sono stati sequestrati. 

Fonte: torino.repubblica.it

Vuoi ricevere aggiornamenti su questo argomento? Iscriviti alla Newsletter!

Quando invii il modulo, controlla la tua casella di posta elettronica per confermare l’iscrizione