cnl_1

Accesso ai nuovi farmaci anti epatite C: sorveglianza ai massimi livelli

EpaC onlus autorizzata ufficialmente a segnalare ai NAS, AIFA e Ministero della Salute le anomalie nell’accesso ai nuovi farmaci

Unità e un Tavolo di lavoro permanente con l’Amministrazione e le associazioni dei pazienti per rimuovere tutti gli ostacoli che impediscono l’immediato accesso ai nuovi farmaci anti Epatite C: questa la ragione del summit convocato dal Ministro della Salute Beatrice Lorenzin al quale erano presenti stamane, oltre le direzioni interessate dello stesso Ministero, l’Associazione di pazienti EpaC Onlus, il Comandante Generale dei NAS e i rappresentanti di AIFA. Le recentissime ispezioni dei NAS, finalizzate a verificare l’effettiva erogazione dei nuovi farmaci ai pazienti, hanno rilevato importanti criticità. Calabria, Campania e Sicilia le regioni che incredibilmente non hanno ancora provveduto a nominare i centri autorizzati alla dispensazione dei farmaci innovativi, ma anche in altre regioni sono stati riscontrati rallentamenti anomali di natura burocratica, a nostro avviso decisamente poco giustificabili ... Leggi



Dona online
Sostieni EpaC Onlus

Spesso i pazienti sono indecisi sul fare la terapia e ci chiedono se qualcuno è mai riuscito a guarire. Riteniamo che la risposta più giusta sia pubblicare le testimonianze di persone che ce l’hanno fatta. Perché esistono e sono tante. Leggi e invia la tua testimonianza

Epatite C: incontro informativo 2014

Epatite C, Fda approva la combinazione ledipasvir/sofosbuvir, inizia l'era interferon free

La Food and Drug Administration oggi ha approvato la combinazione a dosaggio fisso e a somministrazione monogiornaliera contenente l’inibitore dell’NS5A ledipasvir 90 mg e l’inibitore della polimerasi appartenente alla classe degli analoghi nucleotidici sofosbuvir 400 mg per il trattamento di pazienti adulti con infezione cronica da virus dell’epatite C di genotipo 1... Leggi
.............................................................................................
Danni da emoderivati. De Filippo: "Sbloccate le transazioni per gli indennizzi"
Ammontano a 735 milioni di euro i trasferimenti alle Regioni per assicurare in tempi certi un equo risarcimento a tutti quanti hanno subito danni da trasfusioni con emoderivati infetti o da vaccinazione obbligatorie. La notizia è stata data questa mattina dal sottosegretario alla Salute alle associazioni dei danneggiati da trasfusioni o vaccinazioni. Assicurare in tempi certi, grazie ad una disponibilità di 735 milioni di euro trasferiti alle Regioni con la Legge di Stabilità, un equo risarcimento a tutti quanti hanno subito danni da trasfusioni con emoderivati infetti o da vaccinazione obbligatorie... Leggi