cnl_1

Nuovi farmaci per curare l’epatite C: un piano per curare tutti e a prezzi sostenibili


Questo l’appello che ha lanciato EpaC onlus dalle pagine di Repubblica per dare voce alle centinaia di pazienti e familiari che ogni giorno contattano l’Associazione EpaC onlus alla ricerca di informazioni utili per accedere alla cura con Sofosbuvir... Leggi

Simeprevir approvata nell'Unione Europea per il trattamento degli adulti con Epatite C Genotipo 1 e 4

OLYSIO™ (Simeprevir) fornisce, per specifici pazienti in Europa, una nuova opzione di terapia triplice, come pure il primo regime di trattamento senza interferone e senza ribavirina per 12 settimane, in combinazione con sofosbuvir. Stoccolma, Svezia — Medivir AB (OMX: MVIR) annuncia oggi che la Commissione Europea (EC) ha concesso l’autorizzazione per commercializzare il simeprevir in combinazione con altri medicinali per il trattamento di adulti con Epatite C cronica di genotipo 1 e 4. L’approvazione del simeprevir in Europa... leggi

Editoriale AIFA sul caso sofosbuvir: l’etica del profitto, la sostenibilità, il rischio morale per l’industria

Dall’Etica del profitto al profitto dell'Etica: sofosbuvir come esempio di farmaci dal costo insostenibile, una sfida drammatica per i sistemi sanitari e un rischio morale per l’industria. Mentre in Italia le Associazioni scientifiche e dei pazienti scrivono alla Gilead Sciences S.r.l. per chiedere un accesso allargato... Leggi

Dona online
Sostieni EpaC Onlus

Spesso i pazienti sono indecisi sul fare la terapia e ci chiedono se qualcuno è mai riuscito a guarire. Riteniamo che la risposta più giusta sia pubblicare le testimonianze di persone che ce l’hanno fatta. Perché esistono e sono tante. Leggi e invia la tua testimonianza

Atti del VI Convegno Nazionale EPAC onlus

Comunicato stampa EpaC: Epatite C – rabbia e delusione dei pazienti per il rinvio delle trattative Aifa-Gilead per Sovaldi® (sofosbuvir)
Pazienti pronti alla mobilitazione per convincere Ministero della Salute e azienda farmaceutica a trovare una soluzione immediata. Chiesto un incontro urgente con il Ministro.

Non c’è pace per l’esercito di pazienti con epatite C che stanno aspettando da diversi mesi il primo di una serie di farmaci potentissimi in grado di curare l’infezione, in 12 o 24 settimane ... Leggi .............................................................................................
Epatite C: l’Indagine civica sull’accesso alle nuove terapie, di Cittadinanzattiva ed EpaC Onlus. Pochi i pazienti trattati, poco personale dedicato e difformità nella organizzazione dei servizi
Solo il 15% dei pazienti con epatite C è ritenuto idoneo all’utilizzo dei farmaci innovativi per la cura della malattia e fra questi solo un paziente su quattro ha avuto un accesso immediato alla nuova terapia, mentre il 35% è inserito in lista di attesa. Le strutture deputate a erogare la nuova terapia sono a livello nazionale 353 e fra i 65 Centri intervistati, risulta che ben l’80% continua a lavorare con la stessa dotazione di personale, nonostante l’aumento delle complessità gestionali dei nuovi trattamenti; il 20% inoltre dei Centri indica di aver aspettato da uno a tre mesi per avere a disposizione i farmaci da somministrare ai pazienti... Leggi